Croste sul naso del coniglio

Coniglio colpito da croste sul naso
Allevamenti, Conigli
la Redazione
Da un paio di anni sul naso dei miei conigli si formano croste. Esiste un vaccino per prevenirle? E com'è possibile intervenire per curarle?
La risposta della redazione.
Le croste sul naso del coniglio vanno considerate un sintomo e non una malattia. La cura va quindi sempre inquadrata nell’ambito di una corretta diagnosi che conduca all’identificazione della causa scatenante. Le cause delle croste sul naso del coniglio possono ricondursi a rogna o a pasteurellosi. In particolare la rogna (rogna corporea o scabbia), causata dall’acaro Sarcoptes scabiei, spesso esordisce proprio con lesioni crostose di colore rosso-bruno intorno al naso. La risoluzione di questo problema richiede l’utilizzo di antiparassitari attivi contro gli acari sia a uso locale che sistemico (per bocca); molto importante è anche la disinfestazione della gabbia per evitare ricadute. Anche la pasteurellosi, una malattia respiratoria molto diffusa, provoca scolo nasale con formazione di croste di colore bianco-giallastro intorno al naso; la cura in questo caso prevede il ricorso ad antibiotici specifici. Ricordiamo che per la diagnosi e la prescrizione delle cure è necessario rivolgersi al veterinario. [gallery link="file" ids="857,838,836"]

Approfondimento

Bovina_pezzata_rossa_Oropa Allevamenti
Razze a rischio di estinzione: bovina Pezzata Rossa d’Oropa Nota un tempo come «razzetta di Oropa», questa bovina sembra derivare dal bestiame pezzato del Nord Europa introdotto in Italia nel V secolo. Per altri la razza deriverebbe da incroci… (continua)
Quaglia selvatica Allevamenti
Ecco come allevare la quaglia La quaglia selvatica (Coturnix coturnix) è un piccolo uccello (80-100 grammi di peso) molto prolifico, allevato sia per la produzione di uova che di carne. La deposizione inizia già al… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER