Come essiccare frutta e ortaggi

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Umberto Caroleo
9 giugno 2017

L'essiccazione di frutta (albicocche, fichi, kaki, mele, pere, susine, ecc.) e di ortaggi (carote, pomodori, zucchini ecc.) al sole è un metodo di conservazione antico, con il quale si priva quasi totalmente il vegetale dell’acqua di cui è composto. Frutta e ortaggi si possono però essiccare anche impiegando appositi elettrodomestici

Essiccazione al sole

Tra i frutti che meglio si prestano a essere essiccati al sole ricordiamo albicocche, fichi, kaki, mele, pere e susine; tra gli ortaggi vi sono carote, pomodori e zucchini. Frutti e ortaggi sottoposti a tale procedimento, mantengono inalterati per lungo tempo (sino a 12 mesi circa) sapore, profumi e proprietà nutritive. Questa modalità di essiccazione richiede però lunghi tempi di attuazione e un adeguato spazio a disposizione.

Essiccazione con elettrodomestici

Alternativa all’essiccazione al sole è quella tramite essiccatori elettrici, che negli ultimi anni hanno avuto una larga diffusione in ambito casalingo. Si tratta di attrezzi pratici e poco ingombranti, che garantiscono una perfetta e rapida essiccazione, indipendentemente dal clima. La possibilità di regolare i parametri consente anche di controllare calore, umidità e velocità dell’aria, quindi anche i tempi di essiccazione.

Preparazione e tempi di essiccazione, con essiccatore elettrico, di alcuni frutti e ortaggi 

Vegetale Modalità di preparazione Tempi di
essiccazione
Albicocche Usate preferibilmente frutti non troppo maturi; dopo averli snocciolati, divideteli a metà 24-36 ore
Fichi Scegliete frutti ben maturi e asciutti e divideteli preferibilmente a metà 14-18 ore
Kaki Lavorateli quando sono ancora consistenti. Tagliateli a fette dello spessore massimo di 10 mm 24 ore
Mele Affettatele a rondelle spesse 5-7 mm, anche senza sbucciarle 18-24 ore
Pere Affettatele a rondelle spesse 5-7 mm, anche senza sbucciarle 18-24 ore
Susine Scegliete frutti ben maturi; dopo averli snocciolati, divideteli a metà 24-36 ore
Carote Tagliatele a rondelle di circa 5-10 mm di spessore, preferendo
carote giovani non troppo grosse
12-18 ore
Pomodori Dato l’alto contenuto in acqua, questi ortaggi hanno un lungo periodo di essiccazione; scegliete perciò pomodori di piccola taglia e di buona consistenza, da dividere preferibilmente a spicchi 24-36 ore
Zucchini Tagliateli a rondelle di circa 5-10 mm di spessore, preferendo frutti giovani non troppo grossi 18-24 ore

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Potrebbe interessarti anche

Peperoncini della varietà tabasco
Perché i peperoncini sono piccanti e come alleviare il bruciore se si esagera Il peperoncino come lo conosciamo in cucina è piccante perché, in natura, le specie del genere Capsicum hanno così (brillantemente) risolto il problema della difesa dei semi senza limitarne la diffusione a opera degli animali.… (continua)

Approfondimento

foto 14 biscotti con crusca bollita Cucina
Biscotti con la crusca: una ricetta per non buttare via nulla Per non buttare la crusca utilizzata per preparare un detergente naturale si possono cucinare dei biscotti: la ricetta prevede 100 grammi di crusca (la metà della dose indicata e usata… (continua)
peperoncini Conservazione
Peperoncini: essiccazione delle varietà piccanti Essiccare i peperoncini in 4 passaggi 1. in agosto-settembre, utilizzando un ago piuttosto grande, infilate un doppio o triplo filo da cucito nel peduncolo del frutto; 2. procedete in questo modo,… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER