Raccolta delle nespole e maturazione

Nespole appena raccolte
la Redazione
4 ottobre 2016

Con la fine di ottobre inizia la raccolta delle nespole ma per consumarle fresche o trasformarle devono essere mature

La raccolta delle nespole avviene in autunno quando la pianta, il nespolo comune, ha lasciato cadere le foglie (all’incirca a fine ottobre-inizio novembre). La nespole vanno staccate, senza rovinarle, in corrispondenza dell’attaccatura con il peduncolo. Appena raccolte non sono pronte per il consumo, in quanto si presentano dure e con polpa molto astringente.

Per renderle commestibili vanno fatte maturare in un luogo fresco (dove la temperatura sia la più bassa possibile purché sopra lo zero) sino a quando hanno assunto un colore marrone-cioccolata, la buccia si è raggrinzita un po’ e presentano una certa morbidezza. Questo processo di maturazione post-raccolta, che avviene generalmente in 2-3 settimane, si chiama «ammezzimento». Le nespole, volendo, si possono lasciare sulla pianta finché ramolliscono naturalmente, momento in cui sono pronte per essere consumate.

Una volta mature le nespole sono pronte anche per la trasformazione: si possono preparare una confettura e la nespolata, una sorta di cioccolata da spalmare.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

carne-alla-brace-barbecue-vita-in-campagna-giardino-amici Giardino
Carne alla brace: cosa sapere su legna e cottura Chi ha un camino o può cuocere all’aperto lo sa, cucinare la carne alla griglia, pregustando il sapore di una buona cena tra amici, è sempre piacevole. Ma sappiamo davvero… (continua)
Rosa Sally Holmes da parco 410×240 Giardino
Come scegliere le rose per abbellire il proprio spazio verde Rose botaniche Queste rose (e i loro primi ibridi) – opera della natura e non dell’uomo – sono particolarmente scenografiche quando, in piena fioritura, illuminano qualsiasi angolo del giardino, anche… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER