La scelta del rasaerba in base ai diversi sistemi di taglio

raserba-vita-in-campagna
la Redazione
12 giugno 2018

Tra i diversi sistemi di taglio, oltre al più diffuso rotante su asse verticale, ricordiamo il taglio tipo «mulching», che lascia l’erba finemente sminuzzata sul posto, e il taglio con lame elicoidali, per svolgere un lavoro di elevata qualità

Lama rotante su asse verticale

Quello con la lama rotante su asse verticale è l’apparato di taglio più diffuso e più versatile, in quanto si adatta bene alle eventuali imperfezioni e irregolarità della superficie, permettendo nel contempo una accettabile qualità di taglio dell’erba.

Il taglio tipo «mulching»

Questa tecnica di taglio è particolarmente indicata per i giardini con notevoli superfici adibite a prato per le quali diventa difficoltosa la raccolta degli elevati quantitativi di erba tagliata. I rider adatti a praticare il mulching montano in genere apparati di taglio che permettono all’erba di rimanere per più tempo sospesa in aria e a ogni ricaduta di essere ulteriormente tagliata.

Con l’adozione della tecnica mulching è possibile ridurre l’apporto di concimi a un tappeto erboso rispetto agli apporti necessari tradizionalmente; infatti, la decomposizione dei minuscoli residui porta ad arricchire il terreno di sostanza organica. Questa tecnica permette anche di contenere i costi delle operazioni di taglio (evita lo smaltimento dell’erba tagliata), ma non è comunque applicabile in tutti i casi, in particolare se si richiede un tappeto di elevata qualità. Vi sono situazioni in cui per attuare correttamente questa tecnica sono necessari anche 20 interventi in un anno, con intervalli a volte inferiori a una settimana. Il sistema di taglio e raccolta prevede invece un minor numero di interventi e contemporaneamente la possibilità di raccogliere foglie e altri piccoli rifiuti presenti sul tappeto.

Le lame elicoidali

Per chi opera su superfici regolari e piane e deve o vuole effettuare un taglio preciso e di elevata qualità, il sistema di taglio ideale è quello con l’apparato di taglio a lame elicoidali. Con questo tipo di lame, infatti, l’erba viene tagliata in modo netto e pulito e si ottiene come conseguenza una crescita più sana e regolare, con minore incidenza di malattie. Il punto di taglio (il punto cioè in cui avviene il contatto con l’erba) è costituito da una lama orizzontale fissa che viene sfiorata dalla lama elicoidale messa in rotazione dal cilindro orizzontale sul quale è fissata. L’azione è simile a quella che ognuno di noi compie quando muove una lama in avanti e all’indietro per aumentare la capacità di taglio. L’erba viene tagliata con notevole precisione perché il punto di taglio si sposta sulla controlama fissa grazie alla rotazione della lama elicoidale.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Potrebbe interessarti anche

Irrigare il prato
Come irrigare correttamente il prato durante l’estate Nel bimestre luglio-agosto l’irrigazione è indispensabile per conservare in salute il prato. Tuttavia, affinché la distribuzione dell’acqua irrigua sia efficace, è necessario che l’operazione venga effettuata al mattino presto e preferibilmente in assenza di vento… (continua)
taglio_prato_gairdino_rasaerba_atezza_taglio_prato – Copia
L’altezza del taglio del prato va aumentata con le temperature estive Nei mesi caldi, dalla primavera all’estate, nelle zone climatiche mediterranee occorre aumentare l’altezza di taglio del prato del 25-30% rispetto ai mesi più freschi, per proteggere la delicata zona del colletto delle piante dalla forte… (continua)

Approfondimento

giardino verticale piante aromatiche terrazzo balcone Giardino
Coltivare piante aromatiche sul terrazzo, i nostri consigli Per quanto piccolo sia lo spazio a disposizione, il proprio angolo da coltivare è possibile averlo anche in città. La tendenza è in crescita e non esiste contraddizione tra vita… (continua)
decespugliatore-asta-rigida Frutteto
Indispensabile decespugliatore, i modelli ad asta rigida Nella tipologia dei decespugliatori con asta fissa, la trasmissione del moto dal motore alla testina rotante avviene con frizione a innesto centrifugo e tramite un albero di trasmissione in acciaio che… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER