Innesto di viti di uva fragola nera, nessuna limitazione

Pianta di uva fragola vicino ad un muro vecchio
Vigneto
la Redazione
Avendo a disposizione diverse piante di uva fragola nera di 4-6 anni, desidererei sapere se si può e se è conveniente innestarle con uva fragola bianca, uva nera non fragola, uva bianca non fragola.
La risposta della redazione.
Sì, si possono innestare le piante di uva fragola nera e bianca e non ci sono limitazioni nelle combinazioni d'innesto. Per l'innesto con varietà nostrane, vanno privilegiate quelle precoci. Ricordiamo che l'uva fragola rappresenta un gruppo di ibridi tra Vitis labrusca e Vitis vinifera. Queste combinazioni furono create in Europa per trovare una soluzione al grave problema della fillossera e di altre malattie che, giunte in Europa dal continente americano, mettevano a dura prova la sopravvivenza della nostra viticoltura. L’uva fragola o Isabella (ibrido naturale tra le specie citate) diventò così una delle uve da tavola più popolari; altri ibridi, con ridotto sapore foxy, «volpino», cioè selvatico, prodotti successivamente, acquistarono una certa popolarità anche come uva da vino (il Clinton per esempio, o altri produttori diretti di vino «fragolino») in Friuli-Venezia Giulia, Veneto e Lombardia. L'uva fragola è ancora largamente presente negli orti familiari, intorno alle case e nella costituzione di pergolati, anche perché è caratterizzata da grande resistenza alle malattie, al punto da non richiedere di norma trattamenti antiparassitari. Ricordiamo però che la vinificazione di questa uva è consentita dalla legislazione italiana solo per il consumo familiare.

Approfondimento

innesto triangolo 410×240 Frutteto
Innestare piante da frutto: i concetti base Affinché l’unione (attecchimento) delle due parti si verifichi regolarmente è necessario che si realizzino alcune condizioni fondamentali, e cioè: che esista affinità fra i due bionti; che la marza, di… (continua)
Campionamento del terreno Frutteto
Analisi del terreno: il campionamento Le caratteristiche del terreno sono molto variabili e non è possibile ottenere campioni omogenei e attendibili su superfici troppo vaste, superiori a 2 ettari. Dalla superficie da campionare vanno escluse le… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER