Vite. La defogliazione della vite per uve di qualità

Operazioni di potatura verde della vite
la Redazione
9 aprile 2014

Eseguire la defogliazione significa favorire l'accumulo di sostanze (polifenoli) che regolano la colorazione, la struttura e gli aromi delle uve e dei vini.

La defogliazione della vite consiste nell’asportazione delle foglie che coprono i grappoli, al fine di migliorare l’arieggiamento e l’insolazione. Viene utilizzata soprattutto nelle aree viticole più fredde e nelle varietà a bacca rossa, che migliorano così l’accumulo di polifenoli (sostanze che regolano la colorazione, la struttura e gli aromi delle uve e dei vini). In zone calde e nelle uve bianche la sfogliatura può invece determinare una forte insolazione dei grappoli che, danneggiati, possono perdere profumi, aromi e acidità. Il lavoro manuale risulta più preciso e accurato, ma ricordiamo che esistono varie tipologie di macchine defogliatrici in grado di agevolare l’operazione. L’epoca di intervento ha diversi effetti sul grappolo (delle uve rosse in particolare).

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

innesto triangolo 410×240 Frutteto
Innestare piante da frutto: i concetti base Affinché l’unione (attecchimento) delle due parti si verifichi regolarmente è necessario che si realizzino alcune condizioni fondamentali, e cioè: che esista affinità fra i due bionti; che la marza, di… (continua)
Campionamento del terreno Frutteto
Analisi del terreno: il campionamento Le caratteristiche del terreno sono molto variabili e non è possibile ottenere campioni omogenei e attendibili su superfici troppo vaste, superiori a 2 ettari. Dalla superficie da campionare vanno escluse le… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER