Defogliazione della vite: quando è meglio intervenire?

potatura vite potatura verde legatura
la Redazione
9 aprile 2014

Epoca della defogliazione della vite: i principali criteri per preferirla precoce o tardiva.

L’epoca in cui si effettua la defogliazione della vite ha diversi effetti sul grappolo (delle uve rosse in particolare), sulla base dei quali va valutata la scelta di effettuarla precoce o tardiva.

La defogliazione precoce dei grappoli, quella effettuata dopo l’allegagione, consente di ottenere un maggiore accumulo di polifenoli. Normalmente si utilizza la sfogliatura precoce, immediatamente dopo l’allegagione, per garantire la massima efficacia dei trattamenti e un buon accumulo di polifenoli; il successivo sviluppo delle femminelle aiuta a proteggere i grappoli dal forte sole estivo.

La defogliazione tardiva invece, effettuata dopo l’invaiatura, ha lo scopo principale di assicurare l’arieggiamento e la sanità del grappolo durante la fase finale della maturazione. La sfogliatura tardiva, nel periodo della maturazione, è da tenere presente nelle vendemmie sfavorite da clima piovoso o in varietà molto tardive, al fine di evitare lo sviluppo di muffe sui grappoli. L’operazione integra ed esalta gli interventi fungicidi contro la botrite.

Nelle uve a buccia sottile, però, in zone con alta insolazione, la repentina esposizione dei grappoli a fine estate può causare scottature e danneggiamenti degli acini.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

OLYMPUS DIGITAL CAMERA Vigneto
Eliminare le viti con malattie del legno prima della potatura invernale Prima della potatura delle viti eliminate tutte le piante che mostrano evidenti sintomi di malattie del legno (mal dell’esca ed eutipiosi), evitando di produrre grosse quantità di segatura infetta che,… (continua)
innesto triangolo 410×240 Frutteto
Innestare piante da frutto: i concetti base Affinché l’unione (attecchimento) delle due parti si verifichi regolarmente è necessario che si realizzino alcune condizioni fondamentali, e cioè: che esista affinità fra i due bionti; che la marza, di… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER