La protezione della biodiversità «agraria» è legge

Frutti antichi dimenticati mele
la Redazione
19 novembre 2015

Il sì della Camera dei Deputati approva definitivamente la legge-quadro per salvaguardare le razze animali e le varietà vegetali a rischio di estinzione. Un ruolo fondamentale sarà svolto dagli agricoltori «custodi»

La legge «Disposizioni per la tutela e la valorizzazione della biodiversità di interesse agricolo ed alimentare», approvata dal Parlamento il 19 novembre 2015, istituisce un Sistema nazionale finalizzato alla tutela delle risorse genetiche locali dal rischio di estinzione e di erosione genetica che si articola nella costituzione di un’Anagrafe, una Rete, un Portale web, un Comitato permanente.

Oltre alle istituzioni statali, regionali e locali competenti, è prevedibile che l’attuazione del nuovo sistema di salvaguardia della biodiversità «agraria» avrà per protagonisti soprattutto i piccoli agricoltori. Sono loro che, mettendo in secondo piano obiettivi di produttività e reddito, hanno continuato, con spirito amatoriale, a coltivare varietà vegetali e allevare razze animali locali ereditate dai nonni, depositarie di sapori e qualità salutari ormai dimenticati. E tali attività Vita in Campagna, in tanti anni, ha documentato puntualmente.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

Prodotti fitosanitari Frutteto
Entro due anni sarà necessario il «patentino» per quasi tutti i prodotti fitosanitari Fra poco meno di due anni si concluderà il periodo di applicazione delle misure transitorie previste dal Decreto interministeriale n. 33 del 22 gennaio 2018 «Regolamento sulle misure e sui… (continua)
rugiada 410×240 Redazione
23-24 giugno: è la notte magica di San Giovanni Secondo i proverbi contadini la rugiada che scende all’alba della notte tra il 23 e il 24 giugno ha proprietà magiche che si effondono sulle erbe di giardini, prati e… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER