I soffiatori per piccole e grandi superfici: dal giardino al frutteto

soffiatore-a-spalla-oliveto
16 ottobre 2019

Il mercato dei soffiatori è costituito prevalentemente da modelli portatili manuali e spalleggiati. Qui proponiamo una piccola guida per orientarsi nella scelta, in base alle proprie esigenze

I soffiatori portatili manuali per piccole aree

I soffiatori portatili manuali sono concepiti per essere adoperati con una sola mano e sono ideali per uso domestico e nel verde privato su piccole aree. Generalmente sono dotati di motori con cilindrata da 25 a 30 cc, con potenza di circa 1-1,2 CV, e sono in grado di generare un volume di aria variabile da 500 a 700 metri cubi per ora (m3/h), con velocità di uscita del getto da 60 a 65 metri al secondo (m/s). La rumorosità di questi modelli raggiunge un livello di circa 90 decibel.

Questi soffiatori vengono maneggiati tramite un’impugnatura rivestita in gomma, che garantisce una presa sicura e confortevole e che contribuisce alla riduzione della trasmissione delle vibrazioni. Molti modelli dispongono anche di occhielli di aggancio per l’applicazione di cinghia di sostegno a tracolla così da ridurre l’affaticamento delle braccia. In questa gamma il mercato offre soffiatori che possono essere convertiti in aspiratori mediante un kit, costituito da un collettore tubolare di aspirazione, che si applica alla bocca della turbina, e da un sacco di raccolta che si innesta sul bocchettone di uscita della soffiante dell’aria; talvolta, per il cambio di funzione, è possibile mediante il semplice spostamento di una leva. Tali modelli sono molto utili soprattutto per la raccolta delle foglie.

I soffiatori a spalla per maggiori estensioni

I soffiatori a spalla sono utilizzati su estensioni più ampie in ambito agricolo (noccioleti, castagneti, aie) e in ambiente urbano (pulizia di piazzali, parchi, stadi, strade, aiole). I motori hanno cilindrate variabili, a seconda dei modelli, da 25 a 70 cc, con potenze comprese tra 1 e 4,5 CV. Il volume di aria prodotto dalla turbina varia, a seconda dei modelli, da 800 a 1.400 metri cubi per ora (m3/h), con velocità di uscita da 80 a 100 metri al secondo (m/s). Il livello di rumorosità si attesta su valori da 90 a 100 decibel. Generalmente i soffiatori a spalla dispongono di impugnatura anatomica del tipo a joystick applicata sul tubo soffi ante per regolare la potenza di soffiaggio e direzionare il getto di aria.

L’attrezzatura è montata su un apposito zainetto, isolato tramite ammortizzatori dal motore e dotato di abbondante imbottitura dello schienale per proteggere il corpo dell’operatore dalle vibrazioni. In alcuni modelli l’imbottitura del cuscino di appoggio è conformata, in modo tale da migliorare il comfort, permettendo la ventilazione della schiena di chi lavora.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER