Patate: come evitare che germoglino in magazzino

Patate
Orto
la Redazione
Lo scorso anno ho conservato le mie patate in un magazzino buio, ma dopo poco tempo hanno iniziato a germogliare. Siccome non vorrei che si ripetesse tale inconveniente anche quest’anno, desidererei sapere come operare correttamente.
La risposta della redazione.
Si può dire che se per conservare adeguatamente le patate è facile disporre di un ambiente buio, avere la temperatura adatta di conservazione è più difficile. Se la temperatura del luogo di conservazione delle patate è troppo elevata, cioè superiore ai 6-8 °C, i tuberi delle varietà precoci (per esempio Primura e Jaerla) tendono a germogliare più facilmente rispetto alle varietà tardive (per esempio Kennebec e Majestic), ma non è una regola generale. In ogni caso, per mantenere un’accettabile qualità delle patate, è essenziale eliminare i germogli dai tuberi appena si formano, senza attendere che si sviluppino in modo eccessivo. Insieme alla temperatura che non deve superare i 6-8 °C, l’ambiente non deve risultare asciutto – ma nello stesso tempo non eccessivamente umido, quindi sopra il 75% di umidità, per non favorire lo sviluppo di marciumi – altrimenti le patate perderebbero troppa acqua (si disidratano). È altrettanto importante che nel locale la temperatura non scenda mai sotto i 3-4 °C, altrimenti i tuberi possono assumere un sapore dolciastro poco gradevole (indolcimento).

Approfondimento

Piantina orto scottatura telo nylon pacciamatura – Vita in Campagna Orto
Trapianti estivi su teli pacciamanti neri, occhio alle scottature La coltivazione degli ortaggi eseguita con trapianto estivo su pacciamatura di teli neri può andare incontro a scottature delle piante. Se il trapianto è eseguito in fori molto piccoli, dai… (continua)
Piantina di rucola selvatica Orto
Rucola selvatica: caratteristiche, proprietà e differenze con quella coltivata Le rucole appartengono alla famiglia delle Crucifere. Come rucola selvatica sono utilizzate alcune specie: le più conosciute sono la Diplotaxis tenuifolia (che è la più diffusa) e la Diplotaxis muralis. Il… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER