Bollette, mutui e bonus baby sitter: le novità per la casa durante l’emergenza Covid-19

pagamenti-casa-economia-domestica
la Redazione
6 aprile 2020

I provvedimenti presi dal Governo, per far fronte a una situazione di emergenza che mai ci saremmo aspettati di dover affrontare, hanno radicalmente mutato il nostro modus vivendi

Nel giro di queste settimane è cambiato tutto e siamo passati dall’essere una società attiva e operosa a una ferma, quasi immobile. Con evidenti ricadute a livello economico.

Per cercare di alleggerire il peso di tale «fermo economico» e le relative ripercussioni sul portafoglio degli italiani è stato approvato l’ormai noto decreto Cura Italia.

Per fare chiarezza su quanto previsto abbiamo intervistato Davide Cecchinato, presidente di Adiconsum Verona.

Dott. Cecchinato, quali sono le novità per quanto concerne bollette luce, gas, acqua?

Innanzitutto una precisazione: la sospensione del pagamento delle bollette è prevista solo ed esclusivamente per i residenti nella ex zona rossa (Comuni di Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione D’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini, Vo’). E il pagamento successivo viene rateizzato.

Le novità che interessano l’intero territorio nazionale riguardano invece i distacchi dovuti a morosità che vengono sospesi fino al 3 maggio. A partire da quella data il fornitore che volesse disalimentare/ridurre la fornitura del cliente moroso è tenuto a riavviare la relativa procedura di sospensione e procedere nuovamente alla sua costituzione in mora. Inoltre, per chi gode di un bonus sociale (cioè di quei bonus che consentono uno sconto in bolletta a chi si trova in situazioni di disagio economico o fisico) in scadenza tra il 1° marzo e il 30 aprile l’Arera ha previsto il rinnovo della domanda per l’erogazione del bonus oltre la scadenza originaria prevista, ma comunque entro i 60 giorni successivi al termine di questo periodo.

Questione mutui: possono essere sospesi? Chi ne ha diritto?

È stato previsto un ampliamento del bacino degli aventi diritto alla sospensione del mutuo per la prima casa, prevista per situazioni eccezionali dal Fondo Gasparrini (Legge n. 244 del 24/12/2007 che all’art. 2, commi 475 e ss.). Nell’attuale situazione di emergenza straordinaria ne possono beneficiare sia coloro che si siano visti sospendere per almeno 30 giorni lavorativi consecutivi o ridurre l’orario di lavoro per almeno 30 giorni consecutivi (riduzione del 20%), sia, nei prossimi nove mesi, i lavoratori autonomi che certifichino di aver subìto perdite su base trimestrale pari al 33% sul fatturato.

Bonus baby sitter, al posto del congedo parentale: cosa è previsto?

Chi ha figli fino a 12 anni può richiedere un voucher di 600 euro (che salgono a 1.000 euro in caso di dipendenti del settore sanitario, pubblico o privato) per pagare la baby sitter. Il contributo viene erogato direttamente dall’Inps, attraverso il libretto di famiglia. Per beneficiarne occorre che entrambi i genitori lavorino e che la baby sitter sia assunta in modo regolare. Inoltre, il bonus è riconosciuto anche ai lavoratori autonomi non iscritti all’Inps, previa comunicazione da parte delle rispettive casse previdenziali del numero dei beneficiari.

Mettiamo qui a disposizione il modulo per la Domanda di accesso al Fondo di solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa.

Leggi anche l’intervista al dott. Davide Cecchinato sulle proroghe per i documenti in scadenza.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

coniglio-selvatico Redazione
Riconoscere le tracce del coniglio selvatico Il coniglio selvatico (Oryctolagus cuniculus) vive tipicamente nella macchia mediterranea, ma la sua grande adattabilità gli ha permesso di colonizzare vari tipi di ambiente. È presente pertanto dalla pianura alla… (continua)
Stormo pavoncelle – uccelli migratori Redazione
Uccelli migratori: l’importanza dei corridoi ecologici In campagna, nel corso dell’anno, osserviamo gli arrivi e le partenze di diversi uccelli migratori provenienti dall’Africa o dal Nord Europa. Rondini, rondoni e balestrucci, ma anche usignoli, gruccioni, upupe,… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER