Energia elettrica e gas: mercato libero ancora lontano

gas-1938298
la Redazione
6 aprile 2021

Un nuovo rinvio allontana per l’ennesima volta il passaggio al mercato libero

Con la Legge 26 febbraio 2021, n. 21 è stato procrastinato il passaggio obbligato al mercato libero di tutti gli utenti che ancora rientrano nel mercato tutelato. La nuova data, per il momento, è il 1° gennaio 2013. Fino ad allora vi è piena libertà di rimanere nel mercato tutelato o di passare a quello libero.

Proroga: non è la prima volta

Dal 2018 a oggi le proroghe si sono susseguite e le motivazioni che ne stanno alla base sono differenti; in particolare, vi è la richiesta di maggiore chiarezza e informazione da parte degli utenti finali.

Mercato tutelato e mercato libero: qual è la differenza?

Il mercato tutelato è quello in cui i prezzi di energia elettrica e gas naturale vengono definiti trimestralmente da ARERA (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) sulla base del valore delle materie prime disponibili sul mercato.

Il mercato libero, invece, prevede la libera concorrenza fra le diverse aziende fornitrici di energia elettrica e gas. Sta al singolo utente rivolgersi a quella che gli propone un’offerta migliore.

Come scegliere l’offerta migliore?

Per il consumatore sapersi orientare fra le numerose offerte e fare dei confronti non è affatto semplice, perché gli importi della bolletta sono determinati da diverse voci e sottovoci, spesso non di semplice comprensione. Può essere utile, quindi, innanzitutto imparare a leggerla e capire su quali basi valutare le diverse opzioni che offre il mercato. Ce ne siamo occupati nell’articolo a questo link.

Vi è poi un apposito portale, previsto dalla Legge sulla Concorrenza, utile per confrontare le offerte. In ultima analisi è possibile aderire a un gruppo di acquisto.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

coniglio-selvatico Redazione
Riconoscere le tracce del coniglio selvatico Il coniglio selvatico (Oryctolagus cuniculus) vive tipicamente nella macchia mediterranea, ma la sua grande adattabilità gli ha permesso di colonizzare vari tipi di ambiente. È presente pertanto dalla pianura alla… (continua)
Stormo pavoncelle – uccelli migratori Redazione
Uccelli migratori: l’importanza dei corridoi ecologici In campagna, nel corso dell’anno, osserviamo gli arrivi e le partenze di diversi uccelli migratori provenienti dall’Africa o dal Nord Europa. Rondini, rondoni e balestrucci, ma anche usignoli, gruccioni, upupe,… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER