La semina del prato da agosto, ma i lavori iniziano prima

Semina del prato
la Redazione
3 luglio 2018

Agosto e settembre sono in genere i mesi più favorevoli per la semina del tappeto erboso, poiché le giovani piantine del prato nascendo non trovano la concorrenza del pabio, come invece succederebbe con la semina in primavera

1. Sul terreno lavorato in profondità nel mese di luglio o ad agosto distribuite (a spaglio, come nel disegno, o con gli appositi spandiconcime) un concime granulare con NPK tipo 11-22-16 alla dose di 4 kg per 100 metri quadrati.

2. Interrate il concime a circa 10 cm di profondità intervenendo meccanicamente mediante fresatura (come illustrato nel disegno) oppure utilizzando un forcone pesante.

3. Spianate bene il terreno ed eliminate sassi, pezzi di radici, ecc. con accurate e ripetute rastrellature leggere nelle varie direzioni, in modo da creare un perfetto «letto di semina» ben sminuzzato.

4. A questo punto potete seminare, sempre che il terreno non sia troppo umido. Ecco come si esegue la semina del prato: spargete il seme con le apposite macchinette (come nel disegno) o anche manualmente, a spaglio, cercando di ottenere la massima uniformità con distribuzioni incrociate. Subito dopo la semina ricoprite leggermente i semi manovrando con delicatezza un rastrello leggero ed eliminate gli ultimi materiali grossolani rimasti in superficie.

5. Effettuate quindi un passaggio con un rullo leggero per far aderire bene i semi al terreno stesso. Se non piove, irrigate al fine di tenere umido il terreno. Due settimane dopo la germinazione distribuite (a spaglio o con gli appositi spandiconcime) un concime granulare con NPK tipo 12-6-18 alla dose di 4 kg per 100 metri quadrati. Procedete a una seconda rullatura quando l’erba avrà raggiunto l’altezza di circa 5 cm, a terreno e vegetazione bene asciutti.

La prima rasatura si effettua quando l’erba ha raggiunto l’altezza di 5 cm, riducendola a 4 cm circa. Nelle zone a clima ancora caldo, a distanza di 4-5 giorni dalla prima, l’altezza va ridotta a 3 cm circa con una seconda rasatura. Al Nord, dove la stagione volge ormai al termine, non si devono invece effettuare tagli eccessivamente bassi, al fine di evitare danni da freddo.

semina-prato-autunno

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Potrebbe interessarti anche

carne-alla-brace-barbecue-vita-in-campagna-giardino-amici
Curiosità sull’origine del «barbecue» e le sue moderne tipologie Da quando l’uomo ha scoperto il fuoco è nato il barbecue, inteso come sistema di cottura di cibi alla griglia sopra braci ardenti (certo i nostri antenati non lo chiamavano così). L’origine della parola «barbecue»… (continua)
Prodotti fitosanitari
Entro due anni sarà necessario il «patentino» per quasi tutti i prodotti fitosanitari Fra poco meno di due anni si concluderà il periodo di applicazione delle misure transitorie previste dal Decreto interministeriale n. 33 del 22 gennaio 2018 «Regolamento sulle misure e sui requisiti dei prodotti fitosanitari per… (continua)

Approfondimento

giardino verticale piante aromatiche terrazzo balcone Giardino
Coltivare piante aromatiche sul terrazzo, i nostri consigli Per quanto piccolo sia lo spazio a disposizione, il proprio angolo da coltivare è possibile averlo anche in città. La tendenza è in crescita e non esiste contraddizione tra vita… (continua)
decespugliatore-asta-rigida Frutteto
Indispensabile decespugliatore, i modelli ad asta rigida Nella tipologia dei decespugliatori con asta fissa, la trasmissione del moto dal motore alla testina rotante avviene con frizione a innesto centrifugo e tramite un albero di trasmissione in acciaio che… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER