Come attirare molti uccelli nel proprio giardino

2.Cinciallegra (Parus major)
la Redazione
6 ottobre 2017

Gli inglesi lo chiamano «birdgardening» e negli ultimi anni anche nel nostro Paese si è diffusa una certa tendenza a favorire l’insediamento dei piccoli amici alati nel giardino

Attirare numerosi uccelli e consentirgli di insediarsi nei pressi dell’abitazione consente di cogliere interessanti spunti di osservazione. Per tale scopo è necessario realizzare un giardino e un ambiente il più naturale possibile. Con un po’ di conoscenza si sceglieranno le piante che meglio consentono di alimentarsi oltre a dare opportunità di riparo e di nidificazione, elementi essenziali per attirare numerosi volatili. Senza per forza dover trascurare le esigenze estetiche del proprio spazio verde, bisogna tener conto che una pianta che produce bacche è gradita alla maggior parte degli uccelli, mentre un albero molto frondoso offre riparo e luogo di nidificazione. È necessario poi conoscere il tempo di crescita delle piante per non rischiare di trapiantare specie che richiedono anni prima di diventare utili allo scopo. In un luogo senza problemi di spazio, inoltre, si può installare un piccolo laghetto artificiale con grossi sassi emergenti, per permettere agli uccelli di bere senza rischiare di cadere in acqua.

Sarebbe molto utile anche una zona con «erbacce» come ortiche, cardi e tarassachi che, oltre a fornire graditissimi semi, attirano molti insetti, prede ricercate da numerosi uccelli. È vero che una macchia d’ortiche rovina l’estetica, e perciò ognuno deve agire in conseguenza dello spazio di cui dispone avendo ben presente che un giardino naturale risponde a regole completamente diverse da quello puramente ornamentale. Per questo stesso motivo è preferibile non raccogliere le foglie cadute, poiché il materiale in decomposizione favorisce l’insediamento di vermi, ragni, millepiedi e altri invertebrati che in autunno e in inverno costituiscono un importante alimento per gli uccelli.

Leggi di più sulle 8 piante più adatte ad attirare e ospitare gli uccelli della campagna »

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

Giardino
Il giglio di Sant’Antonio è facile da coltivare Il giglio di Sant’Antonio predilige terreno fertile, possibilmente calcareo (non sopporta invece quello acido) e soprattutto ben drenato, perché come tutte le bulbose non tollera i ristagni d’acqua. A differenza… (continua)
01_giardino_Lilium Candidum_Giglio di sant antonio in giardino_ Vita in Campagna Giardino
Giglio di Sant’Antonio: bulbosa dai fiori profumatissimi Il giglio di Sant’Antonio è una bulbosa di notevole statura (supera ampiamente il metro di altezza) e ha uno stelo eretto su cui si inseriscono a spirale lucide foglie lanceolate. I fiori, a… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER