Il litchi, come ottenere facilmente delle nuove piantine

Litchi
la Redazione
2 gennaio 2018

I frutti si trovano sempre più spesso nei negozi di ortofrutta, ma solo nella stagione invernale. La coltivazione, in Italia, non si è mai diffusa, ma si può propagare con facilità

Il litchi (Litchi chinensis, sinonimo Nephelium litchi), conosciuto anche come «ciliegio cinese» o «uva del deserto», è originario della Cina dove in alcune regioni viene coltivato diffusamente. Altre coltivazioni sono presenti nell’Africa meridionale, in California e altrove. Da noi è quasi sconosciuto, nonostante la possibilità di coltivarlo nella zona dove crescono gli agrumi, e infatti le piante sono sempreverdi e resistono fino a 0 °C. In Italia si è registrato solo qualche tentativo di coltivazione. Oltre che per i frutti gustosi è una specie molto interessante anche a scopo ornamentale.

Comunque si possono ottenere delle piantine interrando i semi subito dopo averli estratti dai frutti, dato che perdono ben presto il potere germinativo. La pianta adulta raggiunge un’altezza di 5 metri, può essere coltivata in vaso e non ha bisogno di essere impollinata, quindi anche una pianta isolata è in grado di produrre frutti. Ha esigenze climatiche e colturali analoghe a quelle dei limoni.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

Potatura melo Frutteto
Lezione di potatura del melo Inizia tenendo presente la regola d’oro per la potatura del melo: maggiore è la vigoria della pianta di melo, minore deve essere l’entità della potatura. Ecco come procedere: valuta la… (continua)
Prodotti fitosanitari Frutteto
Entro due anni sarà necessario il «patentino» per quasi tutti i prodotti fitosanitari Fra poco meno di due anni si concluderà il periodo di applicazione delle misure transitorie previste dal Decreto interministeriale n. 33 del 22 gennaio 2018 «Regolamento sulle misure e sui… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER