Come scegliere il trattorino rasaerba: la sicurezza

3
4 maggio 2017

Un buon trattorino rasaerba deve riuscire a riassumere in sé innovazione tecnologica, prestazioni ad alto livello, praticità d’uso e, come vediamo in questo articolo, un grado di sicurezza ottimale

Arresto del trattorino con operatore a bordo

Sui trattorini non devono mai mancare alcuni essenziali sistemi di sicurezza, tra cui il dispositivo «a uomo presente» per l’arresto del motore e/o del movimento nel caso in cui l’operatore abbandoni il posto di guida. A tale proposito, alcuni modelli sono dotati di un piccolo interruttore posto sotto il sedile che interrompe la trasmissione del movimento alle ruote o l’alimentazione del combustibile al motore quando il conducente si alza dalla sua postazione. Su alcuni modelli è anche presente un sensore (spesso di pressione) che comanda l’arresto dell’apparato falciante quando il sacco di raccolta è pieno, impedendo così fastidiosi (e pericolosi) intasamenti.

Aderenza e trazione

Per lavorare su terreni in pendenza è preferibile scegliere modelli a quattro ruote motrici, in grado di offrire la miglior aderenza e trazione anche in condizioni critiche. Da tenere in considerazione è anche la carreggiata (cioè la distanza tra le ruote di un asse): se è elevata, conferisce stabilità e regolarità di comportamento al veicolo anche su terreni sconnessi, specie quando è accoppiato ad attrezzature pesanti e nel caso in cui il contenitore dell’erba sia pieno.

 

1

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER