8 piante per il giardino di chi ama osservare gli uccelli

1.Verdone (Carduelis chloris)
la Redazione
26 agosto 2016

Ecco le 8 piante più adatte a ospitare e attirare gli uccelli in un giardino sono:

1. Fico (Ficus carica), gli uccelli che in autunno si cibano sul fico sono moltissimi, praticamente tutti quelli che frequentano il giardino;

2. Gelso nero (Morus nigra), albero dalla chioma bassa e a cupola, il frutto è una mora gradita in estate dalla maggior parte degli uccelli;

3. Sorbo degli uccellatori (Sorbus aucuparia), la sua chioma ovale e aperta raggiunge un’altezza di 15 metri. I frutti sono graditi in autunno e in inverno da merli, tordi, pettirossi, capinere e tanti altri uccelli;

4.Tasso, arriva ai 25 metri di altezza con la sua chioma arrotondata o a piramide. In estate le piante femminili producono bacche rosse di circa 1 cm che avvolgono il seme; gli storni e i tordi ne sono molto ghiotti e se ne nutrono scartando il seme velenoso;

5. Tiglio (Tilia cordata), può raggiungere i 30 metri di altezza e presenta una chioma a cupola. I frutti sono piccole capsule del diametro di 6 millimetri, ricercate in autunno da passeri, cince, verdoni, verzellini e altri piccoli uccelli;

6. Biancospino (Crataegus monogyna), forma bellissime siepi adatte a ospitare i nidi. Se lasciato crescere ad albero raggiunge i 4-5 metri di altezza; i frutti sono drupe rosse del diametro di 7-10 mm molto appetiti in autunno da merli, capinere, pettirossi, verdoni e tordi;

7. Rosa canina (Rosa canina), questo bellissimo arbusto raggiunge un’altezza di 2-3 metri. Le bacche sono rosse scarlatte, ovali o piriformi, lunghe circa 2 centimetri; in autunno sono particolarmente gradite a merli, storni, cesene e tordi. Nella foto in alto: verdone su una rosa canina;

8. Sambuco (Sambucus nigra), è una pianta alta 3-4 metri che cresce in modo rapido e mette le foglie precocemente. Le bacche sono raccolte in grandi infruttescenze verdi e maturando diventano nere; sono gradite in estate da cince, tordi, capinere e usignoli.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

Compost alimentato con nuovo materiale Giardino
Compost, come produrlo con successo Innanzitutto la compostiera va posizionata in un luogo ombreggiato, protetto dalle correnti fredde, su un terreno piano e leggermente zappato per favorire l’azione dei lombrichi e lo scambio di microflora… (continua)
Giardino
Il giglio di Sant’Antonio è facile da coltivare Il giglio di Sant’Antonio predilige terreno fertile, possibilmente calcareo (non sopporta invece quello acido) e soprattutto ben drenato, perché come tutte le bulbose non tollera i ristagni d’acqua. A differenza… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER