Decespugliatore ad asta rigida: compatto e potente

decespugliatore-echo
10 marzo 2020

Le maggiore maneggevolezza e la migliore resa, in potenza, sono caratteristiche dei decespugliatori ad asta rigida che, a seconda dei modelli, sono adatti a ogni situazione di lavoro

Nei decespugliatori con asta fissa, la trasmissione del moto dal motore alla testina rotante avviene con frizione a innesto centrifugo e tramite un albero di trasmissione in acciaio che ruota all’interno di un’asta tubolare in lega leggera (in genere di alluminio). L’asta ha un diametro che varia dai 24 mm dei modelli hobbistici ai 32-34 mm dei modelli più potenti e fino ai 42 mm di un modello forestale professionale. I decespugliatori per uso forestale, idonei all’abbattimento di alberi con tronco fino a un diametro di 10 cm, rispetto a quelli convenzionali sono dotati di asta corta e di diametro maggiorato. 

L’albero di trasmissione che ruota all’interno del tubo ha un diametro variabile a seconda dei modelli da 6 a 8 mm ed è supportato da boccole (anelli cilindrici con foratura passante che funge da supporto al perno dell’albero; ha la funzione di sopportare il perno e di permetterne la rotazione o traslazione al suo interno). Il tipo di trasmissione ad asta rigida comporta, grazie alla migliore scorrevolezza e ai minori attriti, maggiore resa a parità di potenza rispetto ai modelli con trasmissione flessibile. I comandi (acceleratore, dispositivo di sicurezza per il fermo dell’acceleratore, dispositivo di semi-accelerazione per l’avviamento a freddo e interruttore di arresto) sono disposti comodamente sull’asta o sul manubrio, a seconda del tipo di impugnatura adottata.

Impugnatura

I decespugliatori con asta fissa possono avere l’impugnatura singola a volantino oppure l’impugnatura doppia a manubrio.

L’impugnatura singola a volantino è molto diffusa perché è più semplice ed economica. In questo caso la mano sinistra stringe il volantino e la destra l’impugnatura, posizionata sull’asta, sulla quale sono integrati i comandi.

L’impugnatura doppia di tipo a manubrio è più ergonomica e permette all’utilizzatore di assumere una postura più corretta migliorando la qualità del lavoro; ricalca, infatti, l’ampio movimento che si compie tagliando l’erba con la falce fienaia. Questo tipo di impugnatura si rivela particolarmente utile nelle operazioni sui pendii in quanto consente di assecondare i movimenti di taglio con maggior facilità. Su questi modelli i comandi sono integrati nell’impugnatura destra.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER