Orti vietati dall’Unione Europea? No, era solo un pesce d’aprile

Un orto
la Redazione
15 aprile 2015

“È ufficiale: dal 2016 coltivare l’orto sarà illegale”. Così titola una notizia che circola su internet da alcune settimane, annunciando una “decisione” (non meglio specificata) della Commissione Agricoltura dell’Unione Europea che vieterebbe, dal primo gennaio del prossimo anno, di coltivare ortaggi per l’autoconsumo, pena multe salatissime (da 5 mila a 150 mila euro) e addirittura il carcere se i prodotti dell’orto “abusivo” fossero ceduti a terzi. Al termine dell’articolo, un perentorio “Noi non ci stiamo, firma qui, facciamoci sentire!”. Poi, cliccando per sostenere la democratica ribellione, appare un bel “pesce d’aprile”, colorato da verze, ravanelli e lattughe, svelando lo scherzo, che molti altri siti internet hanno contribuito a diffondere e decine di migliaia di lettori (evidentemente disinteressati a firmare la petizione) hanno creduto vero.

Una falsa notizia e uno scherzo che ogni tanto torna sulle bacheche di Facebook e nelle caselle di posta elettronica, al quale consigliamo di rispondere passando serenamente qualche ora con la zappa in mano, perché la primavera è iniziata e non c’è tempo da perdere.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

Piantina orto scottatura telo nylon pacciamatura – Vita in Campagna Orto
Trapianti estivi su teli pacciamanti neri, occhio alle scottature La coltivazione degli ortaggi eseguita con trapianto estivo su pacciamatura di teli neri può andare incontro a scottature delle piante. Se il trapianto è eseguito in fori molto piccoli, dai… (continua)
Prodotti fitosanitari Frutteto
Entro due anni sarà necessario il «patentino» per quasi tutti i prodotti fitosanitari Fra poco meno di due anni si concluderà il periodo di applicazione delle misure transitorie previste dal Decreto interministeriale n. 33 del 22 gennaio 2018 «Regolamento sulle misure e sui… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER