2/3 Cosa fare nell’orto dopo la grandine: staccare i frutti

Pianta di pomodoro danneggiata dalla grandine
la Redazione
5 giugno 2015

Non è consigliabile mantenere sulla pianta i frutti danneggiati dalla grandine, non più buoni per essere mangiati

È utile staccare tutti i frutti gravemente danneggiati dalla grandine e ritenuti non più commestibili (o, per l’agricoltore professionale, non più commercializzabili), in modo che la pianta non investa altre energie nel portarli a maturazione, ma le dedichi alla produzione di nuove foglie, fusti e fiori. Spesso, però, i frutti danneggiati dalla grandine riescono comunque a generare semi vitali ed essere pertanto funzionali agli obiettivi della pianta che punta a produrre semi, cioè «figli».

1/3 effettuare al più presto una sarchiatura

3/3 effettuare alcuni trattamenti con chitosano

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

compost Giardino
Compost, come produrlo con successo Innanzitutto la compostiera va posizionata in un luogo ombreggiato, protetto dalle correnti fredde, su un terreno piano e leggermente zappato per favorire l’azione dei lombrichi e lo scambio di microflora… (continua)
impianto-irrigazione-orto Orto
Come irrigare gli ortaggi risparmiando tempo e acqua Nella gestione e nella cura dell’orto, l’irrigazione è senza dubbio l’operazione che richiede più tempo in assoluto, soprattutto in annate che presentano lunghi periodi siccitosi. Per ottimizzare il lavoro, e… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER