Concimazione fogliare del vigneto di uva da tavola

Concimazione con irroratrice a spalla su vigneto
la Redazione
23 aprile 2014

Il vigneto di uva da tavola necessita di un elevato numero di interventi per la concimazione fogliare.

La concimazione fogliare del vigneto di uva da tavola rappresenta una pratica fondamentale per la quale, rispetto alla viticoltura da vino, si utilizzano normalmente dosi maggiori in conseguenza del numero più elevato di interventi. La concimazione va effettuata tra maggio e giugno dopo averne accertata la necessità: distribuite in questo periodo concimi fogliari (o normali concimi minerali purché facilmente solubili in acqua) a base di azoto, potassio, ferro e boro. Molti di questi possono essere tranquillamente miscelati con i prodotti antiparassitari.

L’apporto di fertilizzanti a base di magnesio, molto importante per esempio per la prevenzione del «disseccamento del rachide» (cioè appassimento e successivo disseccamento della punta del grappolo senza la comparsa di muffa), va effettuato a fine primavera e in estate, unitamente agli ultimi trattamenti antiparassitari. Fanno eccezione i vigneti coltivati in ambiente protetto, per i quali già in questo periodo, cioè poco prima della fase d’invaiatura (cambiamento di colore), in caso di bisogno conviene distribuire solfato di magnesio alla dose di 10-12 kg per ettaro e per trattamento (fino a due-tre trattamenti nei casi più rischiosi).

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

OLYMPUS DIGITAL CAMERA Vigneto
Eliminare le viti con malattie del legno prima della potatura invernale Prima della potatura delle viti eliminate tutte le piante che mostrano evidenti sintomi di malattie del legno (mal dell’esca ed eutipiosi), evitando di produrre grosse quantità di segatura infetta che,… (continua)
innesto triangolo 410×240 Frutteto
Innestare piante da frutto: i concetti base Affinché l’unione (attecchimento) delle due parti si verifichi regolarmente è necessario che si realizzino alcune condizioni fondamentali, e cioè: che esista affinità fra i due bionti; che la marza, di… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER