Muffa grigia dell’uva, prevenzione e interventi

botrite vite muffa grigia – Vita in Campagna
la Redazione
5 giugno 2018

In questo articolo viene indicato l’utilizzo di prodotti fitosanitari in commercio e ammessi per la coltura in oggetto al momento della pubblicazione online. Verifica sempre, prima del suo utilizzo, che il principio attivo sia ancora registrato per questa coltura.

Sulle viti, è importante favorire l’instaurarsi di un microclima che contrasti l’insorgenza di malattie fungine come la botrite

Contro la muffa grigia dell’uva, causata dalla botrite (Botrytis cinerea), nel vigneto familiare non sempre è necessario intervenire direttamente; se l’aria circola bene tra i tralci perché non c’è eccessivo rigoglio vegetativo e non ci sono danni di tignoletta e di oidio, spesso il trattamento si può evitare. Queste condizioni sono agevolate dalla «defogliazione», un’operazione di potatura verde finalizzata all’ottenimento di una chioma equilibrata. La defogliazione viene eseguita essenzialmente in due periodi, ovvero precocemente, subito dopo il termine dell’allegagione e/o in concomitanza con l’ultima fase della maturazione, a fine agosto-inizio settembre. Per quanto riguarda la defogliazione precoce è bene considerare che, allontanandosi dal periodo ottimale, aumenta il rischio di scottature agli acini che vengono esposti all’azione diretta dei raggi solari.

Nelle annate caratterizzate da elevata piovosità o da grandine, però, si accentua la pericolosità della comparsa della muffa grigia. Se le condizioni precedenti non sono soddisfatte o negli anni scorsi già ci sono stati problemi di muffa grigia, è possibile intervenire con prodotti fitosanitari.

Leggi come intervenire contro la botrite »

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

OLYMPUS DIGITAL CAMERA Vigneto
Eliminare le viti con malattie del legno prima della potatura invernale Prima della potatura delle viti eliminate tutte le piante che mostrano evidenti sintomi di malattie del legno (mal dell’esca ed eutipiosi), evitando di produrre grosse quantità di segatura infetta che,… (continua)
innesto triangolo 410×240 Frutteto
Innestare piante da frutto: i concetti base Affinché l’unione (attecchimento) delle due parti si verifichi regolarmente è necessario che si realizzino alcune condizioni fondamentali, e cioè: che esista affinità fra i due bionti; che la marza, di… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER