Potatura verde della vite: cosa si intende

Operazioni di potatura verde della vite
10 giugno 2020

«Potature verdi» sono tutte quelle operazioni con le quali si regolano la chioma e la produzione della vite

Nella gestione e nella potatura della vite, per potatura verde si intendono tutti gli interventi che consentono di regolare lo sviluppo della chioma della vite e di equilibrare il rapporto tra superficie fogliare e produzione. Pratiche, queste, che consentono di selezionare i tralci più adatti alla produzione, eliminando quelli indesiderati, e di creare un ambiente idoneo alla maturazione dei grappoli, regolandone il numero, la disposizione e l’esposizione.

Esse integrano e completano il lavoro di potatura invernale permettendo il mantenimento della forma di allevamento. La corretta gestione del verde, che attraverso le potature verdi deve garantire una idonea disposizione della chioma evitando sovrapposizione di tralci e grappoli, influisce così anche sull’efficacia dei trattamenti, dato che favorisce la corretta distribuzione degli antiparassitari. Tali interventi sono, in ordine cronologico:

  • spollonatura, eliminazione dei germogli che hanno origine sul legno vecchio;
  • scacchiatura, operazione che completa quella della spollonatura;
  • defogliazione, asportazione di foglie per migliorare insolazione e arieggiamento;
  • cimatura dei tralci, taglio dei tralci cresciuti troppo rispetto alla struttura;
  • legatura della vegetazione;
  • diradamento dei grappoli.
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER