Melari: cosa fare dopo la smielatura

Controllo del melario – 410×240
la Redazione
11 luglio 2017

Dopo la smielatura è possibile ricollocare i melari sugli alveari oppure iniziare a immagazzinarli con cura, pronti per essere riutilizzati l'anno prossimo

Dopo aver smielato i telaini (dei soli melari per i quali avete impiegato l’escludiregina), potete optare per due scelte:

  • collocare di nuovo i melari sugli alveari, preferibilmente nelle ore prossime all’imbrunire in quanto le api sono più calme. Le api ripuliscono così il miele residuo presente in forma di goccioline e questi melari si immagazzinano poi in un secondo tempo; 
  • immagazzinare immediatamente i melari ancora con le goccioline di miele sui favi, mettendoli ben sigillati in un luogo fresco e chiuso. Questi favi serviranno l’anno prossimo come attrattivo per ripopolare velocemente di api i melari. Sottoponete i melari immagazzinati a due interventi fumiganti, a distanza di 15-20 giorni, con prodotti a base di zolfo oppure a base di Bacillus thuringiensis (commercializzato con il nome di B 401), per preservare i favi dagli attacchi di tarma della cera. 

Una volta tolti i melari visitate ogni alveare per verificarne lo stato di salute e per verificare l’efficienza della regina.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

agricoltura allevamento razze tipiche biodiversità mercati contadini carne km zero registri genealogici Allevamenti
Vendita diretta e salvaguardia dei prodotti tipici del territorio L’ultimo Censimento dell’agricoltura, il sesto, condotto nel 2010 dall’Istat (Istituto nazionale di statistica), evidenzia come in quell’anno fossero oltre 270.000 le aziende agricole orientate alla vendita diretta, pari cioè al… (continua)
coniglio-razza-italiana-gigante-pezzato-410×240 Allevamenti
Tutte le 43 razze di conigli italiani Il Registro Anagrafico della specie cunicola comprende 43 razze suddivise, in base al peso dei soggetti e alla struttura del pelo, in quattro categorie: pesanti, medie, leggere, a struttura di… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER