Allevamento conigli, pareggiamento delle nidiate dopo i parti

Coniglia con i suoi cuccioli
la Redazione
6 aprile 2014

Nel pieno dell'attività riproduttiva, i conigli appena nati vanno controllati e si possono spostare in un altro nido per formare gruppi omogenei. Ecco in che modo.

Nell’allevamento dei conigli, l’attività riproduttiva dei conigli prosegue a pieno ritmo. Dopo i parti controllate le nidiate per verificare lo stato di salute dei conigli e il numero dei nati, provvedendo a eliminare i coniglietti morti. Vi consigliamo di eseguire il cosiddetto pareggiamento delle nidiate entro tre giorni dalla nascita, formando gruppi omogenei di otto coniglietti per nido (ogni coniglia ha otto capezzoli attivi). A questo scopo spostate da uno a, massimo, tre piccoli per raggiungere il numero ottimale di otto coniglietti per nido. Le femmine che hanno ceduto tutti i piccoli, e quindi non allattano, possono essere subito riaccoppiate.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

Anatra muta o muschiata Allevamenti
Anatra muta: dà carne e uova L’anatra muta o muschiata va menzionata sicuramente per l’ottima carne che fornisce, anche in tempi interessanti. Gli anatroccoli, infatti, sono precoci: a due mesi i maschi raggiungono il peso di 2 kg,… (continua)
Gallina_Gallo_Moroseta – 410×240 Allevamenti
Gallina Moroseta: razza dal piumaggio unico Nel nome stesso della gallina Moroseta sono racchiuse le due principali particolarità che caratterizzano questa razza: il colore nero della pelle (da cui moro), la consistenza setosa del piumaggio al… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER