Allevamento conigli, pareggiamento delle nidiate dopo i parti

Coniglia con i suoi cuccioli
la Redazione
6 aprile 2014

Nel pieno dell'attività riproduttiva, i conigli appena nati vanno controllati e si possono spostare in un altro nido per formare gruppi omogenei. Ecco in che modo.

Nell’allevamento dei conigli, l’attività riproduttiva dei conigli prosegue a pieno ritmo. Dopo i parti controllate le nidiate per verificare lo stato di salute dei conigli e il numero dei nati, provvedendo a eliminare i coniglietti morti. Vi consigliamo di eseguire il cosiddetto pareggiamento delle nidiate entro tre giorni dalla nascita, formando gruppi omogenei di otto coniglietti per nido (ogni coniglia ha otto capezzoli attivi). A questo scopo spostate da uno a, massimo, tre piccoli per raggiungere il numero ottimale di otto coniglietti per nido. Le femmine che hanno ceduto tutti i piccoli, e quindi non allattano, possono essere subito riaccoppiate.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

Quaglia selvatica Allevamenti
Ecco come allevare la quaglia La quaglia selvatica (Coturnix coturnix) è un piccolo uccello (80-100 grammi di peso) molto prolifico, allevato sia per la produzione di uova che di carne. La deposizione inizia già al… (continua)
coniglio-razza-italiana-gigante-pezzato-410×240 Allevamenti
Tutte le 43 razze di conigli italiani Il Registro Anagrafico della specie cunicola comprende 43 razze suddivise, in base al peso dei soggetti e alla struttura del pelo, in quattro categorie: pesanti, medie, leggere, a struttura di… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER