Albicocco. La potatura dopo la raccolta delle albicocche

Albicocco dopo la potatura
la Redazione
1 agosto 2014

In estate procedete con la potatura dell'albicocco effettuando il minor numero di tagli possibile e preferendo le piegature dei germogli

Procedendo con la potatura dell’albicocco, controllate che nella parte terminale delle branche degli alberi di albicocco non si siano formati ulteriori succhioni che possono ingrossare a dismisura le estremità, costringendo la pianta a vegetare vigorosamente in quel punto e ad abbandonare le parti basse.

Si devono piegare quasi orizzontalmente i germogli verticali che crescono lateralmente alle branche, mentre si devono asportare quelli che crescono all’estremità della branca stessa o in posizioni nelle quali sono difficilmente piegabili. Si deve comunque effettuare il minor numero di tagli possibile ricorrendo preferibilmente alle piegature. I rami piegati potranno essere in parte eliminati con la potatura invernale.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

ciliegie big star 410×240 Frutteto
7 varietà di ciliegio adatte, in tutta Italia, al frutteto familiare Burlat (1): è un varietà che ha avuto le sue origini in Francia. L’albero è di buon vigore, è autosterile (vedi definizione in fondo all’articolo) e quindi, per produrre, ha… (continua)
Kaki Mela Varietà Hana Fuyu Frutteto
Kaki mela, le 4 principali varietà Vengono detti kaki mela quelli che risultano commestibili già alla raccolta o pochi giorni dopo e si mangiano quando sono ancora duri, tanto che si possono tagliare con il coltello al… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER