Semina indivia riccia da taglio: meglio in coltura protetta

Cespo di indivia riccia
la Redazione
21 ottobre 2021

L’indivia riccia resiste discretamente al freddo, predilige un clima fresco e umido e si adatta a diversi tipi di terreno, tranne quelli in cui ristagna l’acqua. Riesce egregiamente in coltura protetta

L’indivia riccia da taglio presenta una discreta resistenza al freddo. Nelle zone più miti del Centro-Sud questo ortaggio si coltiva durante l’inverno in pieno campo, mentre al Nord deve invece essere protetto da tunnel. Non gradisce lunghi periodi di caldo secco, che inducono il fenomeno della prefioritura.

La semina in pieno campo si attua, in Pianura Padana, da fine febbraio a metà maggio e da metà agosto a metà ottobre. Sotto protezione si attuano invece da fine gennaio a fine febbraio e da metà ottobre a metà novembre. Si può usufruire più a lungo di questo ortaggio effettuando semine scalari, ad esempio distanziate di circa 15 giorni l’una dall’altra. La distribuzione del seme si esegue di solito a spaglio («alla volata»), ma è consigliabile seminare a righe distanti tra loro 8-12 centimetri.

Nei piccoli orti non è necessario effettuare alcun apporto di fertilizzanti prima della loro semina, dato che si accontentano dei residui di fertilità che lasciano nel terreno gli altri ortaggi.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

Compost alimentato con nuovo materiale Giardino
Compost, come produrlo con successo Innanzitutto la compostiera va posizionata in un luogo ombreggiato, protetto dalle correnti fredde, su un terreno piano e leggermente zappato per favorire l’azione dei lombrichi e lo scambio di microflora… (continua)
impianto-irrigazione-orto Orto
Come irrigare gli ortaggi risparmiando tempo e acqua Nella gestione e nella cura dell’orto, l’irrigazione è senza dubbio l’operazione che richiede più tempo in assoluto, soprattutto in annate che presentano lunghi periodi siccitosi. Per ottimizzare il lavoro, e… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER