Semina indivia riccia da taglio: meglio in coltura protetta

Cespo di indivia riccia
la Redazione
21 novembre 2014

L’indivia riccia resiste discretamente al freddo, predilige un clima fresco e umido e si adatta a diversi tipi di terreno, tranne quelli in cui ristagna l’acqua. Riesce egregiamente in coltura protetta

L’indivia riccia da taglio presenta una discreta resistenza al freddo. Nelle zone più miti del Centro-Sud questo ortaggio si coltiva durante l’inverno in pieno campo, mentre al Nord deve invece essere protetto da tunnel. Non gradisce lunghi periodi di caldo secco, che inducono il fenomeno della prefioritura.

La semina in pieno campo si attua, in Pianura Padana, da fine febbraio a metà maggio e da metà agosto a metà ottobre. Sotto protezione si attuano invece da fi ne gennaio a fi ne febbraio e da metà ottobre a metà novembre. Si può usufruire più a lungo di questo ortaggio effettuando semine scalari, ad esempio distanziate di circa 15 giorni l’una dall’altra. La distribuzione del seme si esegue di solito a spaglio («alla volata»), ma è consigliabile seminare a righe distanti tra loro 8-12 centimetri.

Nei piccoli orti non è necessario effettuare alcun apporto di fertilizzanti prima della loro semina, dato che si accontentano dei residui di fertilità che lasciano nel terreno gli altri ortaggi.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

Piantina orto scottatura telo nylon pacciamatura – Vita in Campagna Orto
Trapianti estivi su teli pacciamanti neri, occhio alle scottature La coltivazione degli ortaggi eseguita con trapianto estivo su pacciamatura di teli neri può andare incontro a scottature delle piante. Se il trapianto è eseguito in fori molto piccoli, dai… (continua)
Piantina di rucola selvatica Orto
Rucola selvatica: caratteristiche, proprietà e differenze con quella coltivata Le rucole appartengono alla famiglia delle Crucifere. Come rucola selvatica sono utilizzate alcune specie: le più conosciute sono la Diplotaxis tenuifolia (che è la più diffusa) e la Diplotaxis muralis. Il… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER