Il trapianto della cicoria catalogna

Cicoria catalogna Varietà Clio – Vita in Campagna
la Redazione
24 agosto 2016

La cicoria catalogna è un ortaggio che cresce nei più svariati tipi di clima, da quelli di mare sino alla montagna. In Pianura Padana si raccoglie sino al tardo autunno

La cicoria catalogna si trapianta mediamente dalla seconda decade di luglio a metà settembre. Quando si esegue il trapianto di piantine di cicoria catalogna con il pane di terra, si tengono tra le piante le distanze di 40 cm tra le file, tra le piantine invece vanno mantenute distanze di 20-30 cm. Queste stesse distanze si osservano nelle colture seminate direttamente nelle aiole e poi diradate, ma tale operazione va eseguita tra giugno e metà/fine luglio. Per ottenere cespi di buone dimensioni è opportuno non superare le 15 piante per metro quadrato.

Cicoria catalogna trapianto distanze filaLa cicoria catalogna non ha bisogno di particolari cure di coltivazione. È comunque fondamentale tenere pulite le aiole dalle piante infestanti. Questo si ottiene per mezzo di ripetute zappature e/o estirpature superficiali, intervenendo con le mani vicino alle piante se con gli attrezzi si rischia di danneggiarle. Poco comune è l’adozione della pacciamatura che si può comunque eseguire, quando si avvia la coltivazione con il trapianto, tanto con teli plastici scuri (anche degradabili nel terreno) che con paglia.

 

I tempi di coltivazione indicati sono riferiti alla fascia climatica della Pianura Padana, per le altre zone d’Italia si veda la cartina a questo link.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

Piantina orto scottatura telo nylon pacciamatura – Vita in Campagna Orto
Trapianti estivi su teli pacciamanti neri, occhio alle scottature La coltivazione degli ortaggi eseguita con trapianto estivo su pacciamatura di teli neri può andare incontro a scottature delle piante. Se il trapianto è eseguito in fori molto piccoli, dai… (continua)
Piantina di rucola selvatica Orto
Rucola selvatica: caratteristiche, proprietà e differenze con quella coltivata Le rucole appartengono alla famiglia delle Crucifere. Come rucola selvatica sono utilizzate alcune specie: le più conosciute sono la Diplotaxis tenuifolia (che è la più diffusa) e la Diplotaxis muralis. Il… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER