Avicoli: come fargli passare una buona estate

Avicoli di specie diverse nello stesso recinto
la Redazione
19 giugno 2017

Con il gran caldo di questi mesi, gli animali aumentano la frequenza respiratoria al fine di regolare la temperatura corporea, con conseguente consumo di energia a spese dell’accrescimento. In questa fase delicata è pertanto necessario creare le condizioni utili a mantenere l’ambiente il più fresco possibile

Innanzitutto in estate tutti gli avicoli devono avere la possibilità di pascolare; va però tenuto in considerazione che nei mesi caldi il manto erboso risente più facilmente di un’eccessiva concentrazione di capi, il cui razzolamento può determinare una distruzione anche totale dell’erba. Inoltre, in situazioni di questo genere, basta anche un solo acquazzone per trasformare il pascolo in una superficie fangosa con conseguenze anche sulla diffusione di malattie parassitarie. Si consiglia pertanto di rispettare la giusta concentrazione di capi:

  • polli, galline ovaiole e faraone 10 metri quadrati per capo
  • tacchini 25 metri quadrati per capo
  • anatre 15 metri quadrati per capo
  • oche 30 metri quadrati per capo

Per favorire un omogeneo sfruttamento del pascolo è consigliabile spostare ogni 10-15 giorni le mangiatoie e gli abbeveratoi, in modo che il terreno circostante non venga eccessivamente calpestato (è sufficiente uno spostamento di una decina metri).

Azioni contro il caldo

Negli ambienti chiusi è sufficiente evitare o limitare l’insolazione del ricovero aumentando la sporgenza del tetto oppure ombreggiandolo con teli o reti o piante rampicanti (zucca ornamentale, vite, passiflora, glicine) fatte crescere su dei supporti opportunamente posizionati.

Anche la coibentazione di tetto e pareti con materiale isolante (per esempio lastre di polistirolo) diminuisce la temperature interna. Il materiale isolante posto all’interno dei ricoveri deve essere a «prova di beccata» ed è anche consigliabile proteggerlo con fogli di plastica o tavole di legno per un’altezza di almeno 1,5 metri.

Per riparare dalla calura il ricovero è possibile realizzare un sottotetto ottenuto tendendo una rete metallica a maglia fine sotto la copertura e distribuendovi sopra uno strato di circa 15-20 cm di paglia.

Ricordiamo infine che in questi mesi caldi l’acqua deve sempre essere a disposizione, pulita e fresca.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

Quaglia selvatica Allevamenti
Ecco come allevare la quaglia La quaglia selvatica (Coturnix coturnix) è un piccolo uccello (80-100 grammi di peso) molto prolifico, allevato sia per la produzione di uova che di carne. La deposizione inizia già al… (continua)
Pecore Suffolk Allevamenti
Suffolk, pecora che non passa inosservata L’allevamento della pecora Suffolk in un pascolo recintato è naturale, non inquinante e a ciclo chiuso: il terreno fornisce l’erba, le pecore mangiano l’erba, i loro escrementi concimano il terreno,… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER