Mele che maturano ad agosto, le migliori varietà

Mele del gruppo Gala
la Redazione
3 agosto 2015

Appartengono al gruppo Gala le migliori varietà di mele che maturano ad agosto. La qualità è molto buona ma bisogna prestare attenzione al momento della raccolta e alla loro conservazione

Le migliori varietà di mele che maturano ad agosto appartengono al gruppo Gala; le più diffuse sono Royal Gala, Galaxy, Obrogala, Schniga, Brookfield e Buckeye, ampiamente coltivate nella frutticoltura commerciale e ideali anche per il piccolo produttore. Sono ottime da mangiare, croccanti, ben colorate e molto produttive. Si raccolgono tra la prima e la seconda decade di agosto, in due o tre stacchi intervallati di circa una settimana, in modo da avere tutta la produzione al giusto grado di maturazione. Al primo stacco si raccolgono le mele più colorate e grosse, che generalmente si trovano nella parte più esterna della chioma (ben illuminata dal sole).

Nei passaggi successivi si raccolgono quelle più interne che maturano qualche giorno più tardi. Con una raccolta scalare si diminuisce l’incidenza delle spaccature della buccia nella cavità peduncolare, un inconveniente a cui queste mele sono soggette quando la raccolta viene ritardata di qualche giorno rispetto all’epoca ottimale. Queste varietà, come tutte quelle precoci, non hanno grande conservabilità, al massimo 3-4 settimane, dopo di che la consistenza della polpa decade rapidamente. Con una idonea frigoconservazione, invece, si possono mantenere croccanti per alcuni mesi.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Approfondimento

ciliegie big star 410×240 Frutteto
7 varietà di ciliegio adatte, in tutta Italia, al frutteto familiare Burlat (1): è un varietà che ha avuto le sue origini in Francia. L’albero è di buon vigore, è autosterile (vedi definizione in fondo all’articolo) e quindi, per produrre, ha… (continua)
Kaki Mela Varietà Hana Fuyu Frutteto
Kaki mela, le 4 principali varietà Vengono detti kaki mela quelli che risultano commestibili già alla raccolta o pochi giorni dopo e si mangiano quando sono ancora duri, tanto che si possono tagliare con il coltello al… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER