Necci, antico dolce a base di farina di castagne

necci-dolce-farina-di-castagna-toscana
la Redazione
26 settembre 2016

I necci sono un dolce di antichissima tradizione, a base di farina di castagne, tipico della Garfagnana (in provincia di Lucca) e della Lunigiana (tra Liguria e Toscana), luoghi caratterizzati dalla massiccia presenza di castagni

I necci si presentano sotto forma di sottili cialde del diametro di circa 25 cm, che si gustano calde, arrotolate e farcite con ricotta fresca. I necci si cuociono impiegando due particolari piastre di pietra refrattaria (o di ferro) provviste di un lungo manico, chiamate «testi», che si scaldano sul fuoco, unte – secondo tradizione – con strutto o cotenna di maiale. Ecco come si preparano.

Ingredienti (per 6 persone): 500 g di farina di castagne, 1 cucchiaio di zucchero, sale, foglie di castagno, acqua.

Ponete in una ciotola la farina, lo zucchero, un pizzico di sale e aggiungetevi dell’acqua poco alla volta, al fi ne di ottenere una pastella non troppo liquida e senza grumi. Ponete su un «testo» un poco di strutto. Nel frattempo inumidite le foglie di castagno che, appoggiate sul «testo », evitaranno che la pastella si attacchi, conferendo alle cialde un gusto particolare. preparazione-necci-dolce-farina-di-castagne-piastre-testiVersate a questo punto un mestolo di pastella sulle foglie messe sul «testo» rovente, coprite con altre foglie, appoggiatevi sopra il secondo «testo» rovente (nell’immagine a lato) e fate cuocere girando per 3-4 minuti sulla fiamma. Disponete su ogni cialda un poco di ricotta, arrotolate la cialda e procedete nello stesso modo con tutte le altre. I vostri necci sono a questo punto pronti per essere gustati.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Potrebbe interessarti anche

cane-da-pastore-bergamasco-vita-in-campagna
Il Cane da Pastore Bergamasco: carattere e caratteristiche Il Cane da Pastore Bergamasco è un cane generalmente assai socievole e affettuoso con il proprietario e i membri della sua famiglia, ai quali si lega molto strettamente, mentre può manifestare diffidenza con gli estranei. Gioca… (continua)
bonora-binocolo
Il birdwatching: osservare la natura per capirla  Per chi si dedica al birdwatching (dall’inglese, «osservazione degli uccelli»), valgono sicuramente le regole di buona educazione da rispettare quando si frequentano ambienti naturali, cioè non gridare, non strappare vegetazione, disturbare il meno possibile. Per… (continua)

Approfondimento

Lattuga da taglio orto Alimentazione
Lattughe da taglio nell’alimentazione, caratteristiche positive e negative Le lattughe contengono il 95% d’acqua: una quantità abbondante che si rivela una vera risorsa per il metabolismo. In secondo luogo, la lattuga è ricca di vitamina A: questo significa… (continua)
Mele pronte per la raccolta Cucina
Sidro di mele fatto in casa Per prima cosa bisogna tagliare le mele a piccoli pezzi e metterle in un recipiente dove devono riposare per 6-8 ore a circa 12-15 °C, quindi si centrifugano. Il succo… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER