Necci, antico dolce a base di farina di castagne

necci-dolce-farina-di-castagna-toscana
la Redazione
26 settembre 2016

I necci sono un dolce di antichissima tradizione, a base di farina di castagne, tipico della Garfagnana (in provincia di Lucca) e della Lunigiana (tra Liguria e Toscana), luoghi caratterizzati dalla massiccia presenza di castagni

I necci si presentano sotto forma di sottili cialde del diametro di circa 25 cm, che si gustano calde, arrotolate e farcite con ricotta fresca. I necci si cuociono impiegando due particolari piastre di pietra refrattaria (o di ferro) provviste di un lungo manico, chiamate «testi», che si scaldano sul fuoco, unte – secondo tradizione – con strutto o cotenna di maiale. Ecco come si preparano.

Ingredienti (per 6 persone): 500 g di farina di castagne, 1 cucchiaio di zucchero, sale, foglie di castagno, acqua.

Ponete in una ciotola la farina, lo zucchero, un pizzico di sale e aggiungetevi dell’acqua poco alla volta, al fi ne di ottenere una pastella non troppo liquida e senza grumi. Ponete su un «testo» un poco di strutto. Nel frattempo inumidite le foglie di castagno che, appoggiate sul «testo », evitaranno che la pastella si attacchi, conferendo alle cialde un gusto particolare. preparazione-necci-dolce-farina-di-castagne-piastre-testiVersate a questo punto un mestolo di pastella sulle foglie messe sul «testo» rovente, coprite con altre foglie, appoggiatevi sopra il secondo «testo» rovente (nell’immagine a lato) e fate cuocere girando per 3-4 minuti sulla fiamma. Disponete su ogni cialda un poco di ricotta, arrotolate la cialda e procedete nello stesso modo con tutte le altre. I vostri necci sono a questo punto pronti per essere gustati.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?

Potrebbe interessarti anche

Messa a dimora di viole
Fiori invernali, piantate viole del pensiero e viole cornute Piantate viole del pensiero e viole cornute entro fine autunno, evitando però i giorni di freddo intenso. Incuranti del gelo e della neve fioriranno e coloreranno il giardino per tutto l’inverno, sino a primavera inoltrata. Solo… (continua)
cardellino-carduelis-carduelis-mangiatoia-uccelli-della-campagna
Come costruire una mangiatoia per uccelli selvatici Premesso che è dannoso abituare gli animali a trovare cibo in una stessa zona se poi ne può cessare repentinamente la fornitura e che l’alimentazione artificiale deve cessare con l’arrivo della bella stagione, cioè quando è… (continua)

Approfondimento

foto 14 biscotti con crusca bollita Cucina
Biscotti con la crusca: una ricetta per non buttare via nulla Per non buttare la crusca utilizzata per preparare un detergente naturale si possono cucinare dei biscotti: la ricetta prevede 100 grammi di crusca (la metà della dose indicata e usata… (continua)
peperoncini Conservazione
Peperoncini: essiccazione delle varietà piccanti Essiccare i peperoncini in 4 passaggi 1. in agosto-settembre, utilizzando un ago piuttosto grande, infilate un doppio o triplo filo da cucito nel peduncolo del frutto; 2. procedete in questo modo,… (continua)
Vuoi restare sempre aggiornato sulle ultime novità di Vita in Campagna?
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER